Insegnamenti di Silver Birch

con testo in italiano e lingua originale a fronte

Autore: Silver Birch
Prezzo: € 19
Descrizione: 
Gli insegnamenti di Silver Birch (Betulla d'Argento) sono stati dati unicamente attraverso il medium Maurice Barbanell. Silver Birch stesso disse chiaramente che dopo il trapasso del suo medium non avrebbe mai più comunicato attraverso nessun altro. Maurice Barbanell è trapassato il 17 luglio 1981

Chi o cosa è Dio? Gli insegnamenti di Silver Birch ci accompagnano in un ragionamento che ci porta a una inaspettata scoperta. Silver Birch rivela il legame della medianità con Dio e lo scopo di essa. Nel corso dei secoli lo spiritualismo è sempre stato ostacolato, eppure è il movimento più antico conosciuto nel mondo ed è cambiato insieme all'evoluzione dell'umanità.

Silver Birch rivela, come anche altri prima di lui, una conoscenza vera di Dio che non ha bisogno di intermediari come le chiese e la teologia. Se oggi ripercorriamo la storia mettendola a confronto con i suoi insegnamenti, è evidente che la forza, la verità e l'importanza delle sue parole hanno rotto i muri e la sua missione non è ancora esaurita.

Prefazione di Hannen Swaffer

Silver Birch, come noi lo chiamiamo, non è un pellerossa. Chi sia, non lo sappiamo. Supponiamo che egli usi il nome dello spirito attraverso il corpo astrale del quale si esprime, essendo impossibile per l’elevata vibrazione del reame spirituale al quale appartiene manifestarsi eccetto che attraverso qualche altro strumento. Lui è lo spirito guida di quello che è noto come “Cerchio della casa di Hannen Swaffer”. “Un giorno vi dirò chi sono,” ci disse recentemente. “Dovevo venire con l’aspetto di un umile indiano per guadagnare il vostro amore e devozione, non grazie all’uso di alcun nome altisonante, e per mostrare le mie capacità attraverso la verità di quello che ho insegnato. Questa è la Legge.”
Silver Birch è entrato nella mia vita poco dopo che sono diventato uno spiritualista nel 1924. Da allora, ho ascoltato, per un’ora e più alla volta, il suo insegnamento, la sua guida e il suo consiglio, e ho imparato ad amarlo e rispettarlo più di quanto ami e rispetti qualsiasi essere di questo mondo. In principio, ha agito in un modo straordinario. Un giovane uomo di diciotto anni, un ateo che stava conducendo uno studio dello spiritualismo, andò beffardamente a un cerchio in uno dei sobborghi più poveri di Londra. Rideva di botto quando, per usare le sue stesse parole: “donne anziane diventano uomini cinesi e ogni sorta di cose,” per poi essere rimproverato da un medium che, in trance, disse: “Tu farai questo fra non molto.” Sebbene fosse andato via incredulo e scettico, ritornò la settimana seguente al cerchio e poi, a metà, si scusò per essersi addormentato. “Sei stato in trance,” disse qualcuno che sedeva vicino a lui. “La tua guida ha dato il suo nome e ha detto che ti stava addestrando per questo da anni e che, fra non molto, parlerai sui palchi spiritualisti.” Di nuovo, il giovane uomo rise …
In quei giorni, Silver Birch pronunciava poche parole di inglese, e con un accento davvero crudo. Col passare degli anni, poiché cominciò a controllare spesso il suo medium appena trovato, la sua conoscenza della nostra lingua migliorò talmente che la sua eloquenza semplice ora spesso trascende quella di qualsiasi oratore che abbia mai ascoltato. “Come fai a sapere che il medium era in trance?” Mi è stato chiesto. In più di un’occasione Silver Birch, parlando attraverso il suo medium, ci ha detto di infilare uno spillo nella mano del medium, e poi di infilarlo più profondamente. Quando usciva dalla trance, il medium non ricordava di avere sentito nulla. Né alcun segno era visibile. “Come fai a sapere che non arrivano dalla mente subconscia del medium?” è un’altra domanda. Be’, in qualche modo, i due si contraddicono a vicenda. Silver Birch insegna la reincarnazione. Il medium rifiuta questa teoria eppure, in trance, si contraddice. Inoltre, un’altra piccola cosa curiosa è il fatto che fino a quando un redattore iniziò a scriverle, affinché le parole della guida potessero essere stampate in Psychic News, il medium ricordava sempre, proprio mentre si stava addormentando quella notte, quello che aveva detto in trance. Questo avveniva perché, quando acconsentì ad essere un medium, aveva strappato a Silver Birch una promessa che avrebbe saputo quello che aveva detto. Non appena cominciammo a prendere nota, tutto questo cessò. Ora, il medium legge, la mattina seguente, il verbale della seduta ed è sbalordito dalla bellezza del linguaggio che è espressa attraverso le sue labbra.
Silver Birch è un insegnante. Non guarisce. Raramente dà messaggi probatori. Di quando in quando, si scusa per questo, dicendo che spesso si rammarica perché limita la sua padronanza del medium all’insegnamento. Sebbene lui consideri questo insegnamento essenziale, riconosce che il mondo ha bisogno di prove della Sopravvivenza. Nel corso dei recenti anni, ho accompagnato ogni sorta di persone ad ascoltare Silver Birch parlare — ministri della religione, giornalisti, persone da tutte le parti del mondo. Non ho mai sentito da parte di nessuno di loro una parola di critica di tutto quello che ha detto. Un parroco che gli spiegò le sue difficoltà teologiche si trovò ridotto al silenzio quando, con parole semplici, Silver Birch ha spiegato che cosa lui chiama “la Legge”. “Annota le domande più difficili che puoi pensare,” ho detto al ministro del culto, in anticipo. Egli è andato lì, desideroso di sfidare uno di quegli spiriti guida che aveva sentito così spesso condannare da uomini del suo clero. Andò via confuso. Silver Birch aveva reso la difficile teologia troppo semplice per un teologo.
Il cerchio di casa mia, del quale Silver Birch è la guida, siede ogni venerdì sera. Regolarmente ogni settimana, Psychic News stampa parola per parola quello che lui ha detto. Viene dato [l’insegnamento] al cerchio di casa nostra non per un nostro uso privato, ma in modo che possa essere subito diffuso attraverso il mondo. Di conseguenza, Silver Birch ha più sostenitori di qualsiasi predicatore terreno. Appartengono pressoché a ogni regione e a quasi tutte le razze, e sono persone di tutte le tonalità di pelle. Tuttavia, messe giù nella fredda stampa, le parole di Silver Birch non possono fare di più che trasmettere un po’ della nobiltà del suo carattere, del calore della sua amicizia e della naturale dignità del suo modo di parlare. A volte, impongono le lacrime. Sappiamo che siamo in presenza, per quanto umilmente lui possa parlare, di un nobile, elevato spirito. Non rimprovera mai. Non trova mai da ridire.
Le chiese parlano di Gesù di Nazareth, del quale conoscono poco, e dell’esistenza del quale non hanno prova. Silver Birch parla de “Il Nazareno”, come lui lo chiama, come del più elevato di tutti gli esseri spirituali con il quale abbia contatto, e, come Silver Birch ci ha dimostrato, dopo anni di stretta relazione, che non può mentire, sappiamo, se non altro perché lui dice così, che il Gesù del Nuovo Testamento sta ancora operando, impegnato ancora in quella missione divina che un tempo lo ha portato su questa terra. Perciò, per noi, le parole: “Ecco, io sono con voi sempre, fino alla fine del mondo,” hanno un significato che le chiese non possono spiegare. Quando, nelle pagine che seguono, leggete l’insegnamento di Silver Birch, dovete capire che tutto è stato annotato al buio da un redattore che usa la carta Braille, e lui, sebbene sia uno stenografo esperto, viene spesso messo alla prova severamente nel tenere il passo con la rapidità della parlata di Silver Birch. In nessun caso c’è stata una sola parola da modificare. Le parole di Silver Birch fluiscono in un perfetto inglese. Solamente i segni della punteggiatura devono essere inseriti, e anche per questi c’è sempre uno spazio naturale che non si poteva sbagliare.
La filosofia di Silver Birch, come capirete facilmente, è quella di un panteista, un uomo che si rende conto che Dio si trova nella natura stessa, che esiste una Legge inalterabile la quale governa tutto, e che Dio è la Legge. “Voi siete dentro al Grande Spirito,” dice Silver Birch, “e il Grande Spirito è dentro di voi.” Così, impariamo che siamo tutti potenziali dei, parte del grande principio creativo che è Tutto.
Tuttavia, Silver Birch non si ferma alla filosofia non applicata. Egli insiste, sempre, sulla lezione che noi siamo qui per fare un lavoro. Riassume la religione in una sola parola “Servizio”, e si sforza di insegnare a noi, strumenti impacciati per quanto possiamo essere, che siamo in questo mondo affinché possiamo porre fine alla guerra, abolire la povertà e accelerare il tempo in cui la munificenza di Dio si diffonderà in tutta la sua generosità fra tutti i popoli del mondo. “La nostra devozione,” dice Silver Birch, “non è verso un credo, né verso un libro, né verso una chiesa, ma verso il Grande Spirito della Vita e le Sue eterne, naturali leggi.” È così che i membri del suo cerchio, sei in tutto, comprendono tre ebrei e tre non ebrei, che non trovano nello spiritualismo nessuna differenza di razza o credo. Tre erano agnostici e un quarto era un pastore metodista che, poco prima di unirsi al nostro cerchio, aveva lasciato il metodismo perché non poteva più accettare i suoi insegnamenti.
A volte, per variare le sedute, Silver Birch permette a qualche altro spirito di controllare il suo medium. Così, abbiamo avuto la visita di Northcliffe, Galsworthy, Hall Caine, Gilbert Parker, Horace Greeley, Dick Sheppard, Abraham Lincoln e amici personali dei partecipanti alle sedute. Tuttavia, tutto questo è per un altro libro…
Nel corso dei miei anni di sedute con Silver Birch, non l’ho mai visto avere torto in qualsiasi particolare. Raramente profetizza, ma quando lo fa le sue parole sono avvalorate nei particolari da quello che accade dopo. Non dimentica mai niente, sebbene noi possiamo farlo, e non fa mai uno sbaglio. E mai, in nessuna sillaba, si allontana dalla sua missione, scelta da se stesso per istruire i figli degli uomini nel modo di vivere più semplice e più benevolo.

INDICE

Introduzione all’edizione italiana
Prefazione all’edizione inglese di Hannen Swaffer
Nota dell’editore inglese

Silver Birch e la sua storia
Perché le Guide Spirituali ritornano
Il progetto divino
Il mondo di domani
Tutto è regolato dalla Legge
Problemi di guarigione
La visione di Dio di uno spirito
Il valore della preghiera
L’iniquità dell’ortodossia
Professioni di fede contro la Verità
I figli dell’evoluzione
La vita nell’aldilà
Problemi di comunicazione
Dietro le quinte delle sedute
Quando non succede niente
Cosa accade durante il sonno
A quelli che servono
La visione della guerra dall’altra parte
Reincarnazione
Le festività nell’aldilà
Nel momento del dolore …
Reprimere doni spirituali
Da dove viene l’ispirazione?
Il legame eterno
“Oh, Grande Spirito Bianco …”
“Un bambino farà …”
Dibattito con un ministro del culto